Liceo Linguistico-Scientifico Statale "Cuoco-Campanella" - Napoli

Sito Istituzionale del Liceo

Albo Pretorio

Amministrazione Trasparente

ScuolaNext Registro elettronico - Accesso Famiglie

 

May 2017
M T W T F S S
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 1 2 3 4

Nuovo Monitore Napoletano

Politecnico di Milano

Università di Bologna

Posta elettronica

Siti Istituzionali

Organizzazioni Sindacali

Scuola Normale Superiore di Pisa

Scuola Normale Superiore di Pisa

Quotidiani nazionali

Quotidiani esteri

Consigli di Classe

 

Il Consiglio di Classe istituito con il D.P.R. 416 del 31 maggio 1974 è’ composto da tutti i docenti della classe, due rappresentanti dei genitori e due rappresentanti degli studenti; è presieduto  dal dirigente scolastico o da un docente da lui delegato. Anche se non previsto dalla normativa, è prassi che il dirigente scolastico scelga un docente coordinatore del consiglio di classe e in carica per l' intero anno scolastico, che svolga una forma di delega delle competenze proprie del dirigente che abbia sostanzialmente i seguenti compiti:

  • Si occupa della stesura del piano didattico della classe;

  • Si tiene regolarmente informato sul profitto e il comportamento della classe tramite frequenti contatti con gli altri docenti del consiglio;

  • È il punto di riferimento circa tutti i problemi specifici del consiglio di classe;

  • Ha un collegamento diretto con la presidenza e informa il dirigente sugli avvenimenti più significativi della classe facendo presente eventuali problemi emersi;

  • Mantiene, in collaborazione con gli altri docenti della classe, il contatto con la rappresentanza dei genitori. In particolare, mantiene la corrispondenza con i genitori di alunni in difficoltà;

  • Controlla regolarmente le assenze degli studenti ponendo particolare attenzione ai casi di irregolare frequenza ed inadeguato rendimento.

  • Presiede le sedute del CdC, quando ad esse non intervenga il dirigente.

I rappresentanti dei genitori e degli studenti nel consiglio di classe non partecipano alle riunioni e non deliberano nei casi in cui il consiglio di classe si riunisce per deliberare sulla valutazione periodica e finale degli studenti e sul coordinamento disattico e dei rapporti interdisciplinari

Il Consiglio di Classe è cosi articolato:

a)  semplice, formato dai soli docenti

b)  composto, formato dai docenti e dai rappresentanti dei genitori e degli studenti

Il Consiglio di Classe composto si riunisce non meno di due volte l’anno.

 

Competenze del Consiglio di Classe

 

Al Consiglio di Classe, con la sola presenza dei docenti, spettano le competenze relative:

  • alla realizzazione del coordinamento didattico e dei rapporti interdisciplinari; in particolare:

  1. attribuisce la responsabilità per lo sviluppo delle competenze ad ogni docente tenendo conto delle proposte dei decenti membri e delle indicazioni stabilite nei vari Dipartimenti;

  2. definisce le competenze in relazione alle discipline, le metodologie idonee e gli strumenti in relazione alla situazione iniziale della classe – Piano di studio della classe – e alle indicazioni generali dei Dipartimenti;

  3. controlla che per tutte le competenze del profilo siano previste congrue attività di sviluppo e di integrazione; in itinere controlla lo sviluppo dei Piani di studio della classe anche in rapporto alla tempistica stabilita a inizio anno e ai risultati attesi in relazione alle competenze definite;

  4. pianifica interventi di potenziamento, consolidamento, recupero in itinere;

  • alla definizione di un comportamento comune nei confronti degli studenti nei vari momenti della vita scolastica;

  • alle valutazioni periodiche e finali degli alunni della classe;

I Consigli delle classi quinte entro il 15 maggio di ciascun anno scolastico elaborano il Documento della classe, in vista dell’Esame di Stato, che deve contenere;

  1. dati sulla composizione della classe e del Consiglio di Classe;

  2. una relazione del Consiglio di Classe che mette in evidenza il percorso svolto dalla scolaresca durante tutto il percorso di studi e in particolare negli anni di frequenza dell’Indirizzo, le finalità e gli obiettivi comuni, le attività varie svolte dalla classe ad integrazione e supporto della didattica curricolare

  3. le relazioni dei singoli docenti che mettono in luce i metodi didattici adottati, i programmi svolti in maniera dettagliata, le tipologie di verifica e i criteri di valutazione, i risultati conseguiti in termini di acquisizione di Competenze.

Il Consiglio di Classe composto ha i compiti di:

  • formulare al Collegio dei docenti proposte in ordine all’azione educativa e didattica

  • proporre e farsi promotore di iniziative di sperimentazione propone attività culturali e formative che integrano l’insegnamento curricolare come visite e viaggi di istruzione, frequentazione di mostre, teatri, cinema, partecipazioni a seminari, convegni , visite aziendali, partecipazione degli alunni a stage, concorsi.

  • agevolare ed estendere i rapporti reciproci tra docenti, genitori ed alunni.